• Albo Pretorio

    • Albo Pretorio del Comune di CApistrello  Fornitori, Imprese e professionisti
  • Notizie: dettaglio notizia

    • Icona Notizie 15/04/2011

      Attivazione Casella di Posta Elettronica Certificata (PEC)
      Il Comune si è dotato di una casella di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.).
      Con questo servizio sarà possibile inviare e ricevere messaggi e documenti che avranno lo stesso valore delle lettere “Raccomandate R.R.”.
      Pertanto, tutti coloro che sono in possesso di un’analoga casella P.E.C. potranno scambiare con questo Comune messaggi e documenti con valenza legale, avendo la certezza del loro invio e del recapito al destinatario.

      L’indirizzo Posta Elettronica Certificata del Comune è: info@pec.comune.capistrello.aq.it


      PER SAPERNE DI PIU’

      Che cosa è la PEC
      La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica nel quale al mittente viene fornita documentazione elettronica, con valenza legale, attestante l’invio e la consegna di documenti informatici. La PEC è nata con l’obiettivo di trasferire su digitale il concetto di Raccomandata con Ricevuta di Ritorno. Come mezzo di trasporto si è scelto di utilizzare l’email che garantisce, oltre alla facilità di utilizzo e alla diffusione capillare sul territorio, una velocità di consegna non paragonabile alla posta tradizionale. Attraverso la PEC chi invia una email ha la certezza dell’avvenuta (o mancata) consegna del proprio messaggio e dell’eventuale documentazione allegata. Per certificare l’avvenuta consegna vengono utilizzate delle ricevute che costituiscono prova legale della spedizione del messaggio e dell’eventuale documentazione allegata. Le operazioni sono inoltre siglate con riferimenti temporali che timbrano in modo inequivocabile gli istanti di invio e ricezione.
      Per garantire la qualità del servizio il Centro Nazionale Informatica per la Pubblica Amministrazione (CNIPA) ha istituito un indice pubblico dei Gestori di PEC che possono essere sia Enti Pubblici che soggetti privati

      A chi è rivolto il servizio
      L’offerta si rivolge ad aziende, pubbliche amministrazioni, associazioni o privati che possono trarre enormi vantaggi dal suo utilizzo. Ad esempio le aziende possono usare lo strumento per comunicare con i propri clienti, con i propri fornitori o con la propria rete di vendita.
      Gli enti pubblici per comunicare al proprio interno, con le altre amministrazioni, con i professionisti e con i cittadini. I privati per comunicare con le aziende, con le pubbliche amministrazioni e anche fra loro stessi.

      A cosa serve?
      La PEC può essere utilizzata per la trasmissione di tutti i tipi di informazioni e documenti in formato elettronico (eventualmente come allegati al messaggio). Consente di certificare l’invio, l’integrità e l’avvenuta consegna del messaggio scambiato tra il mittente e il destinatario. La PEC ha lo stesso valore legale della tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento, quindi l’avvenuta consegna del messaggio elettronico è opponibile a terzi.

      Vantaggi
      Semplicità: il servizio PEC si usa come una normale posta elettronica sia tramite programma client (es. Outlook) che via web tramite web mail.
      Sicurezza: il servizio utilizza i protocolli POP3s, IMAPs, SMTPs, ed HTTPs. Tutte le comunicazioni sono protette perché crittografate e firmate digitalmente. Per questo avrete sempre la certezza che i messaggi inviati o ricevuti non possano essere contraffatti.
      Valore legale: a differenza della tradizionale posta elettronica, alla PEC è riconosciuto pieno valore legale e le ricevute possono essere usate come prove dell’invio, della ricezione ed anche del contenuto del messaggio inviato, inoltre non permette il ripudio del messaggio consegnato. Le principali informazioni riguardanti la trasmissione e la consegna vengono conservate per 30 mesi dal gestore e sono anch’esse opponibili a terzi.
      No Virus eSpam: l’identificazione certa del mittente di ogni messaggio ricevuto ed il fatto che non si possano ricevere messaggi non certificati, rendono il servizio PEC pressoché immune dalla fastidiosa posta spazzatura.
      Abbattimento dei costi: l’utilizzo della posta elettronica certificata permetterà di abbattere i costi gestionali di postalizzazione all’interno della Pubblica Amministrazione.
      Miglioramento dei servizi verso i cittadini: L’utilizzo della posta elettronica certificata rappresenta per la Pubblica Amministrazione un’opportunità che consente di ammodernare i propri processi di comunicazione aumentando l’efficienza e riducendo i tempi di carattere procedurale.

      Normativa
      •DPR 28 dicembre 2000, n. 445 "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”
      •“Direttiva per l’utilizzo della posta elettronica nelle pubbliche amministrazioni”, emanata il 27 novembre 2003 dal Ministro dell’Innovazione e le Tecnologie di concerto con il Ministro per la Funzione Pubblica:
      •Codice dell’Amministrazione Digitale: artt. 6, 45 e seguenti;
      •DPR 11 febbraio 2005, n. 68 “Regolamento recante disposizioni per l’utilizzo della posta elettronica certificata, a norma dell’articolo 27 della legge 16 gennaio 2003, n. 3”;
      •Decreto 2 novembre 2005 recante “Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata”;
      •Circolare CNIPA CR/49 recante “Modalità di accreditamento all’elenco pubblico dei gestori di PEC”;
      •Legge 18 giugno 2009, n. 69 recante "Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile": Art.34.


Sei il visitatore N.: 856477
Powered by ICT Global Service srl